Ville Medicee e i Giardini

Viaggio nelle ville medicee e nei loro giardini

Viaggio alle Ville Medicee e ai Giardini 

05 – 06 ottobre 2018

Si tratta di un’iniziativa di altissima rilevanza, un’occasione unica ed esclusiva di visitare luoghi incantevoli di quel territorio, selezionati da Piacenza Musei.

L’itinerario – organizzato con il supporto di Laura Putti, Vicepresidente di Piacenza Musei e Federico Serena direttore di Panorama Musei – è stato attentamente studiato con l’obiettivo di realizzare un percorso ricco di contenuti, approfondito e di elevato interesse dal punto di vista storico e culturale.

Si visiteranno le Ville Medicee e i Giardini:

• Villa Cerreto Guidi: edificio cinquecentesco tutto arredato con mobili d’epoca, interessanti dipinti, tra cui un Mantegna ed un Guercino e collezioni di armi antiche. Voluta da Cosimo I de Medici intorno al 1560 coinvolgendo nella progettazione l’architetto Bernardo Buontalenti, fu teatro della tragica vicenda d’amore tra Isabella Medici e Paolo Giordano Orsini.

• Villa La Petraia: la villa fu acquisita da Cosimo I nel 1544, modificata e successivamente trasformata dal figlio Ferdinando I in “residenza degna di un principe”. Questa villa subì un importante riallestimento quando Firenze fu Capitale d’Italia (1865-1870) e lì risedette la Bella Rosina. Oggi vediamo convivere in armonia tanto l’epoca cinquecentesca nell’architettura e in parte degli arredi e dei dipinti quanto la decorazione ottocentesca.

• Giardini di Villa di Castello: giardino molto importante progettato da Niccolò Tribolo per Cosimo I de’ Medici (1538) è animato da sculture (l’Appennino, la fontana di Ercole e Anteo), da un labirinto vegetale, da grotte (la Grotta degli animali completata da Vasari) e molto ancora. Nella Villa si trova la sede dell’Accademia della Crusca.

• Villa La Ferdinanda di Artimino: Ferdinando I de’ Medici, innamorato del paesaggio che vedeva dalla sommità del Colle commissionò al Buontalenti, durante una battuta di caccia, la costruzione di una villa. Questa splendida villa oggi è privata ed è sede di una tenuta agricola e di un’elegante struttura ricettiva. All’interno affreschi e saloni arredati.

• Villa Poggio Caiano: all’interno si possono ammirare: affreschi importanti (Pontormo e Alessandro Allori), la considerevole collezione medicea di natura morta, saloni arredati, un piccolo giardino all’italiana. La Villa fu fatta costruire nel 1474 da Lorenzo il Magnifico che affidò il progetto a Giuliano da Sangallo. Molto ben conservata si trova al centro del paese.

La partecipazione è riservata ai soci di Piacenza Musei.

1) NOTA BENE – In base allo spazio eventualmente disponibile, la partecipazione è possibile anche per le persone attualmente non associate che, per poter aderire al viaggio, dovranno versare la quota associativa* annuale al momento della prenotazione.
Ai nuovi associati verranno regalati i 3 mesi restanti del 2017. La quota per l’annualità 2018 da diritto a ricevere la “Guida ai musei e al territorio di Piacenza e Provincia”, la rivista quadrimestrale Panorama Musei, visite guidate gratuite o a prezzo ridotto, invito all’assemblea annuale con rinfresco.

2) NOTA BENE – Il programma potrebbe subire piccole variazioni che eventualmente verranno comunicate.


Articoli correlati

5×1000 a Piacenza Musei

5×1000 a Piacenza Musei

DONA IL 5X1000 A PIACENZA MUSEI! Nella dichiarazione dei redditi, indica PIACENZA MUSEI come destinatario nell'area "Finanziamento delle attività di tutela, promozione e valorizzazione dei beni Culturali e Paesaggistici". Scrivi il Codice Fiscale 91055520331 e con il...

leggi tutto
Visita guidata S. Antonino e S. Maria in Cortina

Visita guidata S. Antonino e S. Maria in Cortina

GIOVEDÌ 21 febbraio 2019 ritrovo alle ore 16.30 (puntuali) di fronte al Teatro Municipale (via Giuseppe Verdi 41, Piacenza) Seconda e ultima tappa del percorso dedicato al Romanico a Piacenza. La visita avrà inzio presso la basilica di Sant’Antonino, dove sarà...

leggi tutto